• Facebook
  • Twitter
  • Flickr
  • LinkedIn
  • Blog

Síguenos en los medios sociales

Estás aquí: InicioCentro de Documentación VirtualHemeroteca

Revista:
InicioAnterior
Página 1 de 15
SiguienteFin

Añadir al carrito

IL LAVORO PUBBLICO LOCALE TRA STATO E REGIONI

Zilli, Anna

Quaderni Regionali. Rivista Trimestrale Di Studi e Documentazione, Nº 3/2008, pág. 993 a 1025

Precio: 1.65 €

1. Il lavoro pubblico locale: una materia "in cerca di autore". 2. Il lavoro alle dipendenze di Regioni ed autonomie locali nella 1. n. 93/1983. 2.1. (segue) ... e nella privatizzazione (d.lgs. n. 29/1993). 3. La riforma costituzionale del 2001 e il suo impatto sul lavoro pubblico locale. 3.1. La prima tesi: la disciplina del lavoro pubblico ...

1. Il lavoro pubblico locale: una materia "in cerca di autore". 2. Il lavoro alle dipendenze di Regioni ed autonomie locali nella 1. n. 93/1983. 2.1. (segue) ... e nella privatizzazione (d.lgs. n. 29/1993). 3. La riforma costituzionale del 2001 e il suo impatto sul lavoro pubblico locale. 3.1. La prima tesi: la disciplina del lavoro pubblico locale como diritto del lavoro tout court, ex art. 117, coma 2, lett. m), Cost. 3.2. La seconda tesi: il lavoro pubblico locale come organizzazione delle amministrazioni, ex art. 117, comma 4, Cost. 4. La funzione dirimente della Corte Costituzionale nel conflitto tra Stato e Regioni sul lavoro pubblico locale. 5. La ricomposizione del conflitto: il difficile cammino della "leale collaborazione" tra Stato e Regioni, ex art. 120 Cost. 6. Osservazioni conclusive.

- Ver todo el sumario -


Añadir al carrito

DOCUMENTO DEL GRUPPO DI LAVORO DELLA CONFERENZA SULLA RIFORMA DEGLI STATUTI

Zanini, Marco

Quaderni Regionali. Rivista Trimestrale Di Studi e Documentazione, Nº 1/2002, pág. 211

Precio: 0.05 €

1. Indicazioni preliminari. 2. Principi fondamentali. 3. Rapporti Regioni-Europa. 4. Rapporti internazionali, con lo Stato e con le altre Regioni. 5. Legge elettorale. 6. Presidente della Regione. 7. Giunta regionale. 8. Consiglio regionale. 9. Rapporti con gli Enti locali. 10. Partecipazione. 11. Difensore civico. 12. Attività amministrativa ...

1. Indicazioni preliminari. 2. Principi fondamentali. 3. Rapporti Regioni-Europa. 4. Rapporti internazionali, con lo Stato e con le altre Regioni. 5. Legge elettorale. 6. Presidente della Regione. 7. Giunta regionale. 8. Consiglio regionale. 9. Rapporti con gli Enti locali. 10. Partecipazione. 11. Difensore civico. 12. Attività amministrativa regionale. 13. Sistema delle fonti normative. 14. Organizzazione della Regione. 15. Autonomia finanziaria. 16. Procedure di revisione dello statuto.

- Ver todo el sumario -


Añadir al carrito

I REGOLAMENTI REGIONALI DALLA L. COST. N. 1 DEL 1999 ALLA L. COST N. 3 DEL 2001

Zanasi, Ombretta

Quaderni Regionali. Rivista Trimestrale Di Studi e Documentazione, Nº 3/2002, pág. 779

Precio: 0.05 €

Premessa. 1. Il silenzio dell'art. 121 cost. e il suo contenuto minimo. 2. Il fondamento della potestà regolamentare regionale. 3. L'eserzicio del potere regolamentare dopo la l. cost. n. 1 del 1999. 4. Lo statuto come sede naturale di disciplina delle fonti regionali. 5. I tipi di regolamenti regionali e le problematiche connesse. 6. ...

Premessa. 1. Il silenzio dell'art. 121 cost. e il suo contenuto minimo. 2. Il fondamento della potestà regolamentare regionale. 3. L'eserzicio del potere regolamentare dopo la l. cost. n. 1 del 1999. 4. Lo statuto come sede naturale di disciplina delle fonti regionali. 5. I tipi di regolamenti regionali e le problematiche connesse. 6. L'art. 117 comma 6 della Costituzione e i regolamenti delegati dallo Stato. 7. I regolamenti degli enti locali e il loro rapporto con le fonti regionali. 8. (Segue) Funzioni fondamentali e funzioni non fondamentali. 9. Titolarità della potestà regolamentare regionale. 10. Forme di garanzia.

- Ver todo el sumario -


Añadir al carrito

IL DECRETO LEGISLATIVO N. 29/1993 E LA DIRIGENZA

Zaffaroni, Emanuela

Quaderni Regionali. Rivista Trimestrale Di Studi e Documentazione, Nº 3/1995, pág. 933

Precio: 0.05 €

1. La dirigenza. 2. Le funzioni dirigenziali. 3. La responsabilità. 4. Il controllo. 5. La riforma della dirigenza regionale. 6. La giurisprudenza della Corte costituzionale e i dirigenti. 7. Corte costituzionale, sentenza 15 maggio 1990 n. 240. 8. Corte costituzionale, sentenza 27 dicembre 1991 n. 484. 9. Corte costituzionale, sentenza 27 dicembre 1991 n. 493. 10. Corte ...


Añadir al carrito

I DIRITTI DELLA PERSONA IN MATERIA DI INFORMAZIONE E LA LORO TUTELA: IL RUOLO DELLA REGIONE

Zaccaria, Roberto

Quaderni Regionali. Rivista Trimestrale Di Studi e Documentazione, Nº 1/1995, pág. 99

Precio: 0.05 €

1. Il problema dell'intervento delle regioni nel settore dell'informazione. 2. I profili fondamentali del diritto all'informazione. 3. L'interesse/diritto adessere informato: il dovere/obbligo della Regione di fornire informazioni sugli atti e sulle attività regionali. 4. Il diritto di accesso. 5. La tutela dei diritti della...



Añadir al carrito

LA DISCIPLINA DEL CONTROLLO SUGLI ATTI DEGLI ENTI LOCALI IN SARDEGNA: IL LEGISLATORE STATALE SI RIVELA PIU AUTONOMISTA DI QUELLO REGIONALE

Vipiana, Patrizia;zaffaroni, Emanuela;lupo. Nicola

Quaderni Regionali. Rivista Trimestrale Di Studi e Documentazione, Nº 3/1995, pág. 897

Precio: 0.05 €

1. Cenni introduttivi. 2. La necessaria corrispondenza tra i motivi del rinvio e i motivi del ricorso. 3. La trasformazione da concorrente in esclusiva della potestà legislativa della Sardegna, e di tre altre Regioni ad autonomia differenziata, in materia di controllo sugli atti degli enti locali ed il conseguente venir ...ì


Añadir al carrito

LE LEGGI COMUNITARIE REGIONALI: UN INNOVATIVO STRUMENTO PER L'ATTUAZIONE DELLE DIRETTIVE COMUNITARIE DA PARTE DELLE REGIONI

Vipiana, Patrizia

Quaderni Regionali. Rivista Trimestrale Di Studi e Documentazione, Nº 1-2/2007, pág. 449 a 480

Precio: 1.60 €

1. L'EVOLUZIONE REIGUARDO AL POTERE DELLE REGIONI DI ATTUARE LE DIRETTIVE COMUNITARIE: DALLA NEGAZIONE DI ESSO ALL'ESTENSIVA DISCIPLINA DEL MEDESIMO CONTENUTA NELLA L.N. 11/2005. 2. LA FIGURA DELLE LEGGI COMUNITARIE REGIONALI: SPUNTI IN DOTTRINA E PREVISIONE DA PARTE DELLA LEGGE STATALE. 3. LA DISCIPLINA DELLE LEGGI COMUNITARIE NELLE REGIONI ...

1. L'EVOLUZIONE REIGUARDO AL POTERE DELLE REGIONI DI ATTUARE LE DIRETTIVE COMUNITARIE: DALLA NEGAZIONE DI ESSO ALL'ESTENSIVA DISCIPLINA DEL MEDESIMO CONTENUTA NELLA L.N. 11/2005. 2. LA FIGURA DELLE LEGGI COMUNITARIE REGIONALI: SPUNTI IN DOTTRINA E PREVISIONE DA PARTE DELLA LEGGE STATALE. 3. LA DISCIPLINA DELLE LEGGI COMUNITARIE NELLE REGIONI A STATUTO ORDINARIO: A) NEI NUOVI STATUTI ORDINARI E B) IN ALCUNE LEGGI REGIONALI. 4. LA DISCIPLINA DELLE LEGGI COMUNITARIE NELLE REGIONI A STATUTO SPECIALE. 5. L'APPROVAZIONE DELLE PRIME LEGGI COMUNITARIE REGIONALI. 6. RIFLESSIONI CONCLUSIVE SULLE LEGGI COMUNITARIE REGIONALI ANCHE IN RAFFRONTO CON LA LEGGE COMUNITARIA STATALE.

- Ver todo el sumario -


Añadir al carrito

LA SUSSIDIARIETÀ VERTICALE NEL RAPPORTO FRA REGIONE ED ENTI LOCALI

Vipiana, Patrizia

Quaderni Regionali. Rivista Trimestrale Di Studi e Documentazione, Nº 03/2005, pág. 815 a 834

Precio: 1.00 €

1. LA MENZIONE PLURIMA DEL PRINCIPIO DI SUSSIDIARIETÀ NELLO STATUTO LIGURE. 2. LA SUSSIDIARIETÀ COME PRINCIPIO GENERALE. 3. LA SUSSIDIARIETÀ E LA DISTRIBUZIONE DELLE COMPETENZE AMMINISTRATIVE FRA REGIONE ED ENTI LOCALI. 4. LA SUSSIDIARIETÀ E IL POTERE SOSTITUTIVO DELLA REGIONE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI. 5. LE GARANZIE DEL PRINCIPIO DI SUSSIDIARIETÀ.


Añadir al carrito

IL CONTROLLO REGIONALE SUGLI ATTI DI COMUNI E PROVINCE DOPO LA L. 142/90. SPUNTI INNOVATIVI

Vipiana, Patrizia

Quaderni Regionali. Rivista Trimestrale Di Studi e Documentazione, Nº 4/1993, pág. 1225

Precio: 0.05 €

1. Introduzione. 2. L'organo di controllo. 3. L'estensione del controllo. 4. L'oggetto del controllo. 5. Le modalità di effettuazione del controllo. 6. La potestà legislativa regionale riguardo al controllo sugli atti di Comuni e Province. 7. Riflessioni conclusive.


Añadir al carrito

IL CONTRADDITTORIO NEL GIUDIZIO DI LEGITTIMITA COSTITUZIONALE IN VIA INCIDENTALE

Vignola, Alessandra

Quaderni Regionali. Rivista Trimestrale Di Studi e Documentazione, Nº 3/1997, pág. 667

Precio: 0.05 €

1. I problemi del contraddittorio nel processocostituzionale. 2. La natura del processo costituzionalesecondo la dottrina e la configurazione del contraddittoriocostituzionale. 3. Il fondamento giuridico delcontraddittorio costituzionale. 4. Il ruolo della parte delprocesso a quo. 5. Il ruolo del giudice a quo nelladeterminazione del contraddittorio ...

1. I problemi del contraddittorio nel processocostituzionale. 2. La natura del processo costituzionalesecondo la dottrina e la configurazione del contraddittoriocostituzionale. 3. Il fondamento giuridico delcontraddittorio costituzionale. 4. Il ruolo della parte delprocesso a quo. 5. Il ruolo del giudice a quo nelladeterminazione del contraddittorio costituzionale. 6. Ladisciplina del contraddittorio costituzionale e i poteridelle parti. 7. Il contraddittorio costituzionale secondo lagiurisprudenza della Corte.

- Ver todo el sumario -


Añadir al carrito

ENTI PUBBLICI CONFERENTI, FONDI SPECIALI E CENTRI DI SERVIZIO: LA DIFFICILE ATTUAZIONE DELL'ART. 15 DELLA LEGGE QUADRO SUL VOLONTARIATO (L.11 AGOSTO 1991, N.266)

Verardo, Giovanna

Quaderni Regionali. Rivista Trimestrale Di Studi e Documentazione, Nº 4/1995, pág. 1353

Precio: 0.05 €

1. Introduzione. 2. I destinatari delle previsioni dell'art. 15 della L. n. 266/91. 3. La presunta incostituzionalità dell'art. 15. 4. Il d.m. 21 novembre 1991 (modif. dal d.m. 2 dicembre 1994): più ombre che luci. 5. Le leggi regionali di attuazione della L. n. 266/91 e i fondi speciali. 6. Prospettive di riforma.



Añadir al carrito

STATO SOCIALE E PRINCIPIO DI SUSSIDIARIETA

Ugo Rescigno, Giuseppe

Quaderni Regionali. Rivista Trimestrale Di Studi e Documentazione, Nº 2/2002, pág. 381

Precio: 0.05 €

1. Premessa. 2. Costituzione italiana e ordinamento comunitario in relazione al principio di sussidiarietà. 3. Analisi del principio di sussidiarietà nella formulazione dell'art. 5 del TCE. 4. Analisi del pricipio di sussidiarietà nell'ordinamento italiano a partire dall'analogo principio nell'ordinamento comunitario. 5. Analisi del ...

1. Premessa. 2. Costituzione italiana e ordinamento comunitario in relazione al principio di sussidiarietà. 3. Analisi del principio di sussidiarietà nella formulazione dell'art. 5 del TCE. 4. Analisi del pricipio di sussidiarietà nell'ordinamento italiano a partire dall'analogo principio nell'ordinamento comunitario. 5. Analisi del principio di sussidiarietà nella Costituzione italiana a partire dalla definizione della l. 59/97. 6. Definizione del principio di sussidiarietà in generale. 7. Articolazioni necessarie o opportune del principio. 8. Sussidiarietà verticale e sussidiarietà orizzontale. 9. I casi nei quali non si applica il principio di sussidiarietà. 10. Lo Stato sociale. 11. Questioni preliminari in tema di rapporto tra Stato sociale e principio di sussidiarietà. 12. Analisi del quarto comma dell'art. 118 della Costituzione (sussidiarietà orizzontale). 13. (Segue) Analisi della parola "favoriscono". 14. Principio di sussidiarietà e scuola. 15. Sussidiarietà orizzontale e sanità. 16. Sussidiarietà orizzontale e previdenza. 17. Sussidiarietà orizzontale e assistenza. 18. Sussidiarietà orizzontale e attività economica. 19. Sussidiarietà orizzontale e "diritto" al lavoro. 20. Principio di sussidiarietà e principio di eguaglianza formale e sostanziale. 21. Principio di sussidiarietà e altri principi costituzionali. 22. Conclusione.

- Ver todo el sumario -



Añadir al carrito

SULLA REVOCA DEGLI ASSESSORI COMUNALI E PROVINCIALI

Toscano, Attilio L.m.

Quaderni Regionali. Rivista Trimestrale Di Studi e Documentazione, Nº 1/2008, pág. 9 a 32

Precio: 1.20 €

1. Premessa: le aporie guiurisprudenziali in tema di revoca degli Assessori comunali e provinciali. 2. Gli atti politici e la funzione di indirizzo politico. Critica del requisito soggettivo. 3. La funzione di indirizzo politico-amministrativo e l'autonomia politica degli Enti Locali. 4. Gli atti emanati nell'esercizio della funzione di indirizzo ...

1. Premessa: le aporie guiurisprudenziali in tema di revoca degli Assessori comunali e provinciali. 2. Gli atti politici e la funzione di indirizzo politico. Critica del requisito soggettivo. 3. La funzione di indirizzo politico-amministrativo e l'autonomia politica degli Enti Locali. 4. Gli atti emanati nell'esercizio della funzione di indirizzo politico-amministrativo. Distinzione tra attività di indirizzo politico e di controllo ed attività di gestione. 5. Natura giuridica degli atti di nomina e revoca dei componenti della Giunta provinciale e comunale. Conclusioni.

- Ver todo el sumario -


InicioAnterior
Página 1 de 15
SiguienteFin
Ver teléfonos
Cerrar

¿Sabías que...?

Puedes crear tus propias selecciones con los artículos que te interesen de nuestra hemeroteca.

Marca los artículos que desees a través de sus casillas correspondientes y pulsa el botón para ver el listado.

Si lo deseas, puedes generar un documento PDF a partir de tu selección o trasladar todos estos artículos al carrito de la compra.