• Facebook
  • Twitter
  • Flickr
  • LinkedIn
  • Blog

Síguenos en los medios sociales

Añadir al carrito

GESTIONE DEL SERVIZIO PUBBLICO E NATURA DELLA TARIFFA DI IGIENE AMBIENTALE

Mignone, Claudio

Quaderni Regionali. Rivista Trimestrale Di Studi e Documentazione, Nº 2/2010, pág. 441 a 462

Precio: 1.10 €

1. INTRODUZIONE. LA NATURA GIURIDICA DEL RAPPORTO TRA UTENTI E GESTORI DEL SERVIZIO PUBBLICO IN DIPENDENZA DAL MODELLO LEGALE IN CONCRETO REGOLANTE LA FATTISPECIE. 2. LA SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE N. 238/2009 E LA NATURA PUBBLICISTICA DELLA TARIFFA DI IGIENE AMBIENTALE. 2.1. Il quadro normativo. 2.2. La motivazione della decisione. 2.3. La natura tributaria desunta dall'analisi strutturale della fattispecie, come definita dal legislatore. 3. La sentenza della Corte costituzionale n. 335/2008 e la natura privatistica della tariffa del servizio idrico integrato. 3.1. Il quadro normativo. 3.2. La motivazione della sentenza. 3.3. La Corte costituzionale ribadisce la natura privatistica della tariffa per il servizio idrico integrato (sentenza n. 39/2010). 3.4. La giurisprudenza sulla natura tributaria del canone per i servizi di depurazione delle acque reflue, anteriormente all'entrata in vigore del decreto legislativo n. 258/2000. 4. I Giudici costituzionali ribadiscono la natura tributaria della tarifa di igiene ambientale. 5. Il rapporto tra gestore del servizio e utente, in generale. 5.1. L'evoluzione, verso formule consensuali, del rapporto tra l'amministrazione che gestisce il servizio, il soggetto gestore e l'utente/consumatore. 5.2. Posizioni in dottrina sul rapporto di utenza. 6. Conclusioni. 7. Postilla. Gli effetti della sentenza della Corte costituzionale n. 238/2009.

Ver teléfonos